Eixample

Eixample

Informazioni pratiche sull'Eixample

Il quartiere dell'Eixample è uno dei quartieri più famosi di Barcellona, situato nel centro della capitale catalana, in Spagna. L'Eixample è diviso in due parti dall'Avenida Diagonal. Per semplicità si parla di eixample dreta (eixample destro) e di eixample sinistra. Il quartiere è delimitato dalle seguenti strade: a nord: via Marina/ a est: via Gran Via de les Corts Catalanes/ a sud: via Paral-lel/ a ovest: Passeig de Gràcia.

 

Per raggiungere l'Eixample con i mezzi pubblici ci sono diverse opzioni:

Metro:Le linee della metropolitana L2, L3, L4, L5, L6, L7 e L8 passano tutte per l'Eixample e servono le diverse aree del quartiere.Le stazioni della metropolitana più importanti sono Passeig de Gràcia, Diagonal, Sagrada Família, Tetuan, Urgell, Hospital Clinic, tra le altre.

Autobus: Anche le linee di autobus che attraversano l'Eixample sono numerose. Le linee di autobus più frequenti sono H10, V15, V17, 20, 24, 39, 45, 47, 50, 51, 54, 56, 59, 62, 66, 67, 68, 141, N1, N2, N3, N4, N5, N6, N7, N8, N9, N11, N12, N13, N14, N15, N16, N17, N18, N19, N20, N22 e N24.

Bus turistico: Eixample, Sagrada Família, Casa Batlló, Perdera, Plaçade Catalunya.

Treno: È possibile raggiungere l'Eixample in treno, in particolare con la linea R2 Nord che serve le stazioni di Passeig de Gràcia e Clot-Aragó.

 

Mappa del quartiere Eixample

 

L'Eixample in catalano significa "Estensione", "Allargamento" o "Ampliamento" perché fu costruito nel 1860 per ingrandire Barcellona dopo la demolizione delle mura medievali. Oggi è una grande area commerciale e residenziale. Con la sua intersezione di viali perpendicolari, spesso fotografato dall'alto, illustra una nuova visione della città. Nel suo cuore, il "Quadrat d'Or" - la Piazza d'Oro - come un piccolo museo all'aperto, si concentra il maggior numero di edifici modernisti di Barcellona firmati da Antoni Gaudí, Domènech i Montaner o Puig i Cadafalch, tra gli altri architetti dell'Art Nouveau catalana. Facciate in pietra, vetro, ferro battuto e ceramica: una delizia architettonica.

 

Cosa vedere nel quartiere Eixample 

L'Eixample è noto per la sua architettura modernista unica e per i suoi famosi monumenti come la Sagrada Família, Casa Batlló, La Pedrera, Arc de Triomf, Casa Amatller e Casa Lleó Morera. Ma a noi piace passeggiare lungo Passeig de Gràcia o Rambla de Catalunya per i suoi negozi di grandi marche come Hermès, Fendi, Versace CH Carolina Herrera, Moncler, Loro Piana, El Corte Inglés, Zara, Mango, Massimo Dutti, Desigual... E i suoi numerosi ristoranti.

 

Il nostro consiglio: avete capito, soggiornare in questo quartiere è un'ottima idea perché questo quartiere è centrale, animato, ricco dei maggiori monumenti della città e ottimo per lo shopping > Trova un hotel vicino a Passeig de Gràcia

 

La storia del quartiere Eixample

Il quartiere dell'Eixample fu costruito nel XIX secolo, in un momento in cui Barcellona stava vivendo una forte crescita economica e demografica. La città era diventata troppo piccola per accogliere tutti i nuovi abitanti e si decise di costruire un nuovo quartiere oltre i vecchi confini medievali della città. Il piano urbanistico dell'Eixample fu progettato dall'ingegnere Ildefons Cerdà, che vinse un concorso per la progettazione del nuovo quartiere nel 1859. Il piano era innovativo per l'epoca, poiché si basava su una griglia regolare di strade, con isolati quadrati di circa 100 metri per lato. Questo permetteva di sfruttare al massimo lo spazio e di rendere più fluido il flusso di persone e veicoli.

Una caratteristica unica della pianificazione urbana dell'Eixample di Barcellona è che i blocchi di edifici sono tagliati diagonalmente sui lati. Questo taglio diagonale ha permesso di creare spazi più ampi e più larghi all'intersezione delle strade, migliorando così la circolazione di pedoni e auto.

e delle automobili. Inoltre, il taglio diagonale degli angoli aumentava la quantità di luce naturale che entrava negli edifici, un aspetto importante in un'epoca in cui gli abitanti di Barcellona non avevano accesso all'elettricità e si affidavano alla luce naturale per illuminare le loro case.

La costruzione dell'Eixample durò oltre 50 anni. Durante questo periodo, molti architetti sono stati coinvolti nella progettazione dell'Eixample.architetti furono coinvolti nella progettazione degli edifici del quartiere, creando una miscela di stili architettonici che andavano dall'Art Nouveau al Neoclassico. Le facciate degli edifici erano decorate con ornamenti e sculture elaborate, conferendo al quartiere un aspetto elegante e sofisticato. La costruzione fu interrotta dalla crisi economica della fine del XIX secolo e dalla guerra civile spagnola degli anni Trenta.

 

Una visita a El Born

Ecco alcuni luoghi da scoprire a El Born.

> Approfittate dei nostri buoni indirizzi, come ristoranti e negozi. Anche questo fa parte della scoperta di una città.

>> Vi consigliamo i migliori Hotel Barcellona quartiere Eixample, sia in centro ma leggermente fuori dai percorsi turistici, un ottimo quartiere per un soggiorno ... 

 

1- La Casa Calvet***

Casa Calvet - Monumento

Casa Calvet - Gaudi - Barcelona

  La Casa Calvet, le quale fù costruita sia come casa che come uffici per il proprietario di una fabbrica di tessuti, Pere Calvet, è la prima e la meno immaginosa della tre case del quartiere Eixample costruite da Gaudi. I punti interessanti di questa casa sono la facciata di dietro, la decorazione della galleria principale, e le forme dei mobili, i quali sono puramente organici e unici, sopratutto comparati a quelli che esistevano prima. I dettagli che fanno della facciata un lavoro unico sono i simboli: sopra alla porta c’è l’iniziale del proprietario, C, e accanto a questo c’e un cipro, il simbolo dell’ospitalità.
 Al primo piano, sempre all’esterno, ci sono dei rilievi di funghi perche il Calvet ne era un appassionato. Sopra alla galleria principale della casa c’e un gran corno pieno di cibo, e una corona di tre teste, le quali rappresentano San Pietro (il patrono del Calvet), San Genesio di Arles e San Genesio di Roma, i due patroni di Vilassar, nel Maresme, da dove la famiglia proveniva.
La Casa Calvet non si visita ma potete in compenso rendersi al ristorante Casa Calvet. Un modo eccellente di vedere quest'edificio dell'interno.
 

Indirizzo : C. De Casp,48
Ore di apertura : Non si può visitare.
Telefono : + 34 93 412 40 12
Metro/Bus : Metro: L4 L1 Urquinaona / Bus: 17, 39, 45, 47, 62, B21

2- Il Passaggio di Gràcia

Passeig de Gracia - Monumento

Passeig de Gràcia

Passeig de Gràcia

Passeig de Gràcia

Fin dall’inizio il Passeig de Gràcia era stata concepita come la grande via di Barcellona. È la sua strada più elegante e uno dei luoghi più noti per l’architettura della città, piena di palazzi modernistici, molti dei quali ospitano negozi bellissimi, di gioielli, di vestiti e di regali. Il numero e la qualità dei palazzi non hanno rivale in tutta Barcellona. Le origini di questa strada rimontano all’epoca Romana, quando la via era connessa alla Via Augusta. Nel medioeveo le porta della città che dava sua questa strada era il Portal dels Orbs (la porta degli ciechi), il quale oggi si chiama il Portal del Angel ed è una strada riservata ai pedoni piena di nego.

 

 

Per il vostro soggiorno:  Hotel vicino alla metro Passeig de Gràcia

Indirizzo : Passeig de Gràcia
Metro/Bus : Metro: L3, L2, L5 Passeig de Gràcia and Diagonal / Bus: 7, 16, 17, 22, 24, 28

4- La Casa Mila***

Casa Mila - Monumento

La Pedrera o Casa Milá è un’altra delle imperdibili attrazioni per gli amanti dell’architettura modernista e del suo maggior esponente catalano: il maestro Gaudí.

La Pedrera - Gaudi

Facciata completamente sconosciuta per quest'ultima opera civile da Antoni Gaudí, Casa Milà è anche chiamata familiarmente la Pedrera (cava di pietra) poiché delle scogliere vicine a Barcellona furono la fonte d'ispirazione del grande architetto ma anche a causa dell'aspetto che offre la facciata ondulata dell'edificio. Si osserva infatti che l'edificio non comporta linee diritte, la facciata è concepita in tale modo che non si può tracciare verticali del tetto al suolo.
Poco apprezzato degli abitanti della città che la coprono di nomignoli - mucchio di pietre bianche, capannone per dirigibile, terremoto - Gaudí deve anche battersi con i suoi proprietari che rifiutano di pagare l'integrità del suo salario. A seguito di un processo impegnato dall'architetto e perso dall’Milà, quest'ultimo decide di versare i soldi ad un convento di religioso.Una storia tumultuosa per ciò che è ormai un monumento del modernismo catalano.

Prenota tuo biglietto salta fila per Casa Milà - La Pedrera da 22€

I finanziatori: Pere Milà i Camps e sua sposa.

In quest'inizio di XX secolo, Barcellona si arricchisce. La rivoluzione industriale è lanciata a piena velocità, la città si aumenta e si trasforma, la borghesia catalana si installa in residenze che fanno concorrenza d'audacia architettonica. Passeig de Gràcia è diventato una delle principali arterie della città ed è in molto logico che i migliori architetti si sfidano per progetti interposti. L'architetto Antoni Gaudí, la cui notorietà non è più da provare, vi termina Casa Batlló , ma anche la farmacia Gibert e la decorazione del bar Torino nel 1902, ultimi due edifici oggi scomparsi. Gaudí a quest'epoca aveva già ripreso il progetto della Sagrada Família dal 1884 e lavorava anche sul Parco Güell (1900-1914) e  Casa Vicens (1888) era già famoso.
È dunque sul cantiere di Casa Batllo che Gaudí incontra Pere Milà i Camps, un imprenditore ricco e promotore immobiliare desideroso anche di segnare la sua epoca con la creazione di una casa alla concezione innovatrice e di grande lusso.
Il progetto cominciato nel 1906 da Gaudí, diventerà effettivamente una delle residenze più emblematiche della città.

 

Volumi nuovi per l'epoca

La costruzione è costruita su una superficie di 1.835 m2 all'angolo del Passeig de Gràcia e della via di Provenza. Il primo piano destinato alla famiglia Milà occupa, in qualsiasi semplicità, 1.323 m2. L'edificio si compone di nove livelli, stato sospeso su da una terrazza. Questa struttura imponente accoglie in realtà due costruzioni appoggiate ed indipendenti, ciascuno con la sua porta d'accesso ed il suo pozzo di luce, che comunicano soltanto via il piano terra. L'unità delle costruzioni è resa da una facciata comune.

La Pedrera fu dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall’UNESCO nel 1984 come “opere di Antoni Gaudí" con il parco Güell, il palazzo Güell, la Casa Vicens, la facciata della natività e la cripta della Sagrada Família, la Casa Batlló e la cripta della colonia Güell.

La facciata scultorea della Casa Mila

Simbolo che segna Casa Mila, la sua grande facciata scolpita sotto forma d'onda ed i suoi 33 balconi di pietre coronati d'acciaio forgiato poiché alghe sono tuttavia di ragioni astratte. Forme ondulando, lavoro decorativo della pietra, effetti luminosi secondo l'ora del giorno, Gaudi desidera evocare l'onda lunga marina. Andò fino a disegnare ai selciati esagonali in ceramica dei marciapiedi attorno alla costruzione. Sono anche a ragioni marine, con polipi, stelle e conchiglie. La sua libertà creativa sarà limitata soltanto dagli eventi: una statua dedicata al vergine del rosario non fu mai installata sulla facciata a causa dei sollevamenti anticlericali del 1909.

 

La visita della Casa Milà : La terrazza

La costruzione è coronata da un tetto costruito sulla soffitta, dove Gaudí installò trenta camini, due giri di ventilazione e sei uscite di scale alle forme molto originali per creare una terrazza che somiglia ad un giardino autentico di sculture all'aria libera. Un paesaggio strano, su vari livelli, alle sculture funzionali coperte come al parco Guell di trencadis, questo mosaico a base di rottura di ceramiche. Una vista che abbaglia sulla città ed un paesaggio di cui non si cessa di cercare il significato simbolico. Alcuni vi vedono giganti, altri delle maschere o anche dei caschi corinzii. La scoperta del loro significato farà parte della vostra visita della Pedrera. La terrazza ha tuttavia la particolarità di essere aperta la sera per uno spettacolo audiovisivo di cui parliamo un po'più basso in questa pagina.

 

La visita dello spacio Gaudí

Lo spazio Gaudí è installato nei tetti formati di grandi archi di pietre che dà, al piano più sù, quest'aspetto sinuoso della terrazza. Questo museo è molto interessante da visitare poiché dà una descrizione generale dell'opera di Gaudí e del suo metodo di lavoro. Vi si trovano ad esempio i modelli della Pedrera, della Sagrada Familia, del parco Güell, della Colonie Güell e della Casa Batlló. Ma il più stupefacente forse è di scoprire la raccolta di mobili creati da Gaudi per decorare ogni parte della costruzione. Sedie, tavole, mobili, paraventi, impugnature di porta, serrature. Si prende tutta la dimensione della creatività e della precisione del padrone osservando il perfezionamento di ogni dettaglio di questi mobili.

 

L’Appartemento della famiglia Milà

Con piccole scale si scende in seguito verso la ricostituzione di un appartamento originale all'epoca dei Milà. Vedrete là, ogni dettaglio della decorazione era importante e poiché tutto doveva essere bello ma soprattutto funzionale. Una bella lezione di design di cui dovrebbero ispirarsi numero di architetti oggi ancora!

 

Prezzo del biglietto d'entrata a Casa Milà – La Pedrera

La Pedrera uno dei monumenti oggi il più visitato di Barcellona. L'accesso alla sua corte interna è libero. Il biglietto d'entrata permette di visitare il tetto terrazza, lo spazio Gaudi e l'appartamento. Si comincia per visitarla da la cima per ritornare con scale a in fondo della costruzione.
Vi consigliamo di comprare un biglietto salta fila che vi permetterà di scegliere la data e l'ora della vostra visita e così evitare le file d'attesa prevedibili per questo monumento.

  • Adulto + di13 anni tariffa normale: 22€
  • Da 7 ai 12 anni: 11€
  • 0 a 6 anni: gratuito
  • Studente 16.5€
  • Senior + di 65 anni: 16.5€

Un'Audio-guida è inclusa nel prezzo della visita. Esiste in due versioni: una versione breve di 40 minuti ed una versione lunga di 75 minuti. L'audio-guida è disponibile in catalano, spagnolo, inglesi, francesi, tedesco, portoghesi, italiano, russo, coreano, cinese e giapponese.

 

Orari Pedrera: visita di giorno con il nostro biglietto salta la fila:

  • Tutti i giorni di 9:00 a 20:30 (ultima entrata a 20:00)
  • 1° gennaio: 11:00 – 20:30 (ultima entrata a 20:00)

Prenota tuo biglietto salta fila per Casa Milà - La Pedrera da 22€

 

Il Biglietto « Gaudí’s Pedrera-The Origins »

In sera una seconda visita della Pedrera è possibile: si tratta di "Gaudí's Pedrera-The Origins”
Questa sera magica propone una serie di proiezioni in vari luoghi della costruzione ma anche uno spettacolo (in inglese) sul tetto.

 

Tariffe degli biglietti della visita notturna “Gaudí's Pedrera-The Origins

  • Adulto oltre 13 anni tariffa normale: 34€
  • Dai 7 ai 12 anni: 17€
  • Di 0 a 6 anni: gratuito

Gli orari per lo spettacolo audiovisivo “Gaudí's Pedrera-The Origins”

  • Dal 4 gennaio al 2 marzo: della lunedì a domenica, di 19:00 a 21:00
  • Dal 3 marzo al 1° novembre: della lunedì a domenica, a partire da 21:00
  • Dal 1° novembre al 24 dicembre: della lunedì a domenica di 19:00 a 21:00.
  • Dal 26 dicembre al 3 gennaio: della lunedì a domenica di 21:00 a 23:00.

Vostri biglietti per lo spettacolo notturno “Gaudí's Pedrera - The Origins” da partire da 34€

"Le tre case di Gaudí" Ingresso diretto a Casa Batlló, Casa Milà e Casa Vicens!

Un biglietto combinato per visitare tre dei capolavori di Antoni Gaudí.

Risparmiate soldi per scoprire questi tre gioielli del Modernismo catalano classificati come Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Vicino l'uno all'altro, questi monumenti possono essere visitati in una sola mattina o pomeriggio.

 

Incluso nel "Super Combi Gaudi".

  • Biglietto salta la coda Casa Batlló con video guida nella tua lingua
  • Biglietto salta la coda Casa Milà (La Pedrera) con audioguida nella tua lingua
  • Biglietto salta la coda Casa Vicens

+ Godetevi il 10% di sconto:

  • Visite esterne a Casa Milà e Casa Batlló, Palace Güell e Colonia Güell.
  • Biglietti per la Sagrada Familia e il Parco Güell.

Prezzo del Super Combi Gaudi:

  • Adulto: 59€
  • Senior (65+): 54.50€
  • Studente: 54.50€
  • Giovane (13-17): 56.00€
  • Bambino (7-12): 47.00€
  • Bambino (0-6): 0.00€: 0.00€

Acquista ora il tuo biglietto "Super Combi Gaudi" a 59€ invece di 63€.

Dove si trova la Pedrera?

Indirizzo:: Passeig de Gràcia, 92. 08008, Barcellona.

Tel. +34 902 202 138

  • Auotbus: 7,16,17, 22, 24 and V17.
  • Metropolitana: lines 3 and 5, station de Diagonal.
  • FGC: Provença-La Pedrera.
  • RENFE: Passeig de Gràcia.
Indirizzo : C. Provença, 261-265.
Ore di apertura : Inverno: Aperto tutti i giorni dalle 9h00 alle 18h30. Estate: dalle 10h00 alle 20h.
Telefono : +34 902 202 138
Metro/Bus : Bus: 7,16,17, 22, 24, 28 // Metro: lines 3 and 5, Diagonal.

5- La Manzana de la Discordia***

Manzana de la Discordia - Monumento

Casa Batllo - Gaudi - Barcelona

Casa Batlló (progettata da Antoni Gaudí): Questa casa è una delle opere più emblematiche di Gaudí. È famosa per i suoi esterni colorati e organici e per le sue forme ondulate. Viene spesso descritta come un esempio di architettura modernista catalana.

Casa Amatller (progettata da Josep Puig i Cadafalch): questa casa presenta una combinazione di stili architettonici, tra cui il modernista e il neogotico. È principalmente associata all'architetto modernista Josep Puig i Cadafalch.

Casa Lleó Morera (progettata da Lluís Domènech i Montaner): Questa casa è un altro esempio di architettura modernista catalana, progettata da Lluís Domènech i Montaner. Si distingue per i dettagli architettonici e le sculture ornamentali.

 

La Manzana de la discordia o il pomo della discordia

La Manzana de la discordia significa il pomo della discordia, ma anche, con un sottile gioco di parole, manzana significa il blocco di case. Questo blocco di case è diventato famoso proprio a causa della faida tra i tre ricchi proprietari di queste tre case. Ognuno di loro si appropriò del genio di un architetto per costruire il proprio palazzo. Tre palazzi, tre architetti: Puig I cadafalch, Domènech I Montaner e Antoni Gaudí, e tre stili architettonici diversi sono il risultato, per la gioia di tutti noi.

Indirizzo : Passeig de Gracia, 43
Ore di apertura : Della 9h 1 21h
Telefono : Casa Batllo: 00 34 +34 93 488 06 66
Metro/Bus : Metro: L3 Passeig de Gràcia

6- La Fondazione Tapies***

La Fondazione Tapies - Museo

Antoni Tàpies foundation - Barcelona

In passato il palazzo opspitava la casa edittrice di Montaner e Simòn. Adesso ospita la FundacióAntoni Tàpies, la quale contiene una delle collezioni più complete dei capolavori dell’artista.

Troverete oggetti e quadri di ogni epoca della sua carriera.

Articket: pass per 6 musei d'arte a Barcellona

Dopo due anni di lavori con il gabinetto di architetti Ábalos-Sentkiewicz, la fondazione ha riaperto le sue porte nel marzo 2010 con nuove sale di esposizioni ed una nuova entrata del museo che offre un più grande spazio in particolare per la libreria… Da vedere!!!

Indirizzo : Aragó, 255
Ore di apertura : Aperto dal martedì alla domenica dalle 10h00 alle 19h00 // Chiuso 25 e 26 dicembre, 1° e 6 gennaio.
Telefono : +34 934 870 315
Metro/Bus : Metro: L3 Passeig de Gràcia

Ultimo commento
En hora buena
Omar (23 Mag 2012 - 09:45)
Son uno de los 3 mejores sitios para planear una visita a Barcelona, y vaya que he visitado muchos.. muchos :)
Aggiunga un nuovo commento Visualizzare i commenti

Vi Raccomandiamo >> Luoghi da non perdere a Barcellona

Per facilitare il vostro soggiorno a Barcellona: questi servizi o idee di cose da vedere, da fare..

Hotel Barcellona

L'hotel ideale per il vostro soggiorno

In famiglia, per il turismo, per gli affari o giusto per un week end a Barcellona, abbiamo scelto per voi i migliori hotel della città per facilitare la vostra scelta. Qualsiasi categoria a tutti i prezzi. Ma anche con affare secondo le vostre date di viaggio. Buono soggiorno!

Barcelona Hop-On Hop-Off Bus tour

Biglietti Bus Turistico

Un solo biglietto, 3 linee e 45 fermate !

Scopri la città al tuo ritmo con la nostra selezione di biglietti per il bus turistico. Un modo straordinario ed economico per stabilire un primo contatto con le principali attrazioni della capitale catalana. 

A partire da € 31,00
Hola Barcelona Public Transport Card

Carta di viaggio Hola

Accesso illimitato ai trasporti pubblici

Accesso illimitato da 48 a 120 ore ai trasporti pubblici di Barcellona: metropolitana, autobus (TMB), ferrovia urbana (FGC, Zona 1), funicolare di Montjuïc, tram (TRAM), ferrovia regionale (Rodalies de Cataluny) + 1 biglietto di andata e ritorno dall'aeroporto al centro città. Esclusi NitBus, Aerobus e autobus turistici.

A partire da € 19,50
12/03/2024 FC Barcelona VS Napoli SSC
FC Barcelona Football tickets

FC Barcelona vs Napoli SSC

UEFA Champions League
Martedì 12 Marzo 2024 - 21:00
Olímpic Stadium Lluís Companys
Data e orario confermati
FC Barcelona Official ticket agent - 2023-24 - FCBOOFM
A partire da600,00 €

3 comments

  1. En hora buena - Omar (23 Mag 2012 - 09:45)

    Son uno de los 3 mejores sitios para planear una visita a Barcelona, y vaya que he visitado muchos.. muchos :)

  2. ok - massy (7 Lug 2011 - 10:15)

    tra un mese vado per la prima volta a barcellona, le tue guide sono utilissime, ma la sagrada familia non l'hai messa?non si trova nel quartiere eixample?
    grazie ancora e se hai qualche dritta aiutami, non parlo lo spagnolo :) ma mi faccio capire

  3. Gaudiosa - Alfonso Cioccio (11 Mag 2011 - 09:45)

    Semplicemente "GAUDIOSA", avete reso la bellissima Barcellona ancor più interessante, stuzzicando il visitatore non solo ad andarci ma a ritornarci più e più volte. Complimenti per il sito.

Il vostro commento è stato bene registrato e sarà pubblicato dopo moderazione.

Chiudere