Best seller
Da € 13,50
Parc Güell Biglietti salta la coda
Parc Güell Biglietti salta la coda
Da € 13,50
Parc Guell Biglietti Gaudí Parco Güell

La storia del Parc Güell

 

L'origine del Parc Güell

Le origini del Parc Güell vanno ben oltre la data di inizio della sua costruzione. Tutto iniziò con un piccolo segno del caso che avrebbe portato a una lunga complicità tra Eusebi Güell, il futuro mecenate delle arti, e Antoni Gaudí, l'architetto del parco.

La storia ebbe inizio nel 1878, quando Güell vide una vetrina che Gaudí aveva realizzato per il commerciante di guanti Esteve Comella all'Esposizione Universale di Parigi.

In seguito a questo incontro, Güell rimase affascinato dal talento di Gaudí e gli affidò gradualmente la costruzione della sua nuova casa (il Palau Güell), l'arredamento della cappella del pantheon del "Palau de Sobrellano", una cantina, una chiesa (la Colonia Güell) e, infine, nel 1900, la progettazione e la costruzione del Parco Güell.

 

Eusebi Güell voleva costruire un progetto abitativo per gli aristocratici di Barcellona in una grande tenuta chiamata Montagna nuda. Gaudì, da parte sua, aveva in mente il concetto di città giardino, in voga in Inghilterra alla fine del XIX secolo. Una sorta di città razionale e igienica, situata in campagna, che offre un equilibrio tra lavoro e abitazioni, agricoltura e industria. Gaudì si ispirò a questo modello inglese di "città giardino", da cui alla fine mantenne solo il nome anglicizzato "Park Güell" invece di "Parque Güell" in catalano.

 

Il piano originale prevedeva 60 lotti di terreno triangolari per ospitare case di lusso, con una rete di strade, viadotti e scale per adattarsi alla topografia accidentata del terreno. Nello spirito di Gaudì, le future case dovevano essere luminose e tutte con vista sul mare. Preoccupati per la biodiversità locale, la vegetazione doveva essere preservata il più possibile durante i lavori di sbancamento e rinforzata in seguito. L'azzardo è stato ripagato!

 

Park Guell history

La costruzione del Parc Güell

La costruzione del Parc Güell iniziò nel 1900 e comprendeva un sistema di drenaggio, viadotti e parte della spianata.

 

Nel 1902, il primo lotto di terreno fu acquistato da un amico di Gaudì, Martí Trias i Domènech, che commissionò all'architetto Juli Batllevell la costruzione della sua villa.

 

Nel 1903, in un articolo pubblicato sull'Annuario dell'Ordine degli Architetti, si legge che erano stati completati i due padiglioni d'ingresso, la scalinata principale, la recinzione esterna, la pensilina, i viadotti e parte della grande spianata.

 

Nel 1906 Gaudì si trasferì nella casa che sarebbe diventata la Casa-Museo Gaudì, dove visse per molti anni.

 

Nel 1907, i primi eventi si tennero nella piazza del Teatro Greco, che divenne la Piazza della Natura.

 

Nel 1914 viene completata la panchina ondulata in ceramica multicolore che circonda la Piazza della Natura.

 

serpetine bench Park Guell

 

 

Dal fallimento del progetto abitativo al parco pubblico

Un concetto di città giardino audace e innovativo, una costruzione mozzafiato, ma un progetto immobiliare mal concepito. Nel 1914 furono vendute solo 2 delle 60 case previste. Il parco era lontano dal centro di Barcellona, i mezzi di trasporto erano insufficienti e i cosiddetti contratti di vendita enfiteutici scoraggiavano i potenziali acquirenti.

Nello stesso anno l'opera fu abbandonata. Aperto al pubblico, il parco ha riscosso un enorme successo di pubblico. Nel corso degli anni è diventata una delle principali attrazioni turistiche della città.

 

Dopo la morte di Eusebi Güell nel 1918, i suoi eredi donarono il parco al Comune di Barcellona nel 1922.

 

Nel 1926 il parco divenne ufficialmente un parco comunale, la casa della famiglia Güell una scuola pubblica (Escola Baldiri Reixac) e l'area a destra dell'ingresso un giardino ornamentale.

 

Nel 1963 l'Associazione Amici di Gaudí acquistò la casa di Gaudí e la trasformò in una casa-museo in memoria dell'architetto.

 

Nel 1984 Parc Guell è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, un riconoscimento mondiale per questi due creatori visionari. 

comments

Sia il primo da commentare questa pagina !
Per favore, cliccate qua [ Aggiunga un nuovo commento ] sul tasto.
Il vostro commento è stato bene registrato e sarà pubblicato dopo moderazione.

Chiudere
flag-de flag-en flag-es flag-fr flag-it flag-pt logo-ba-white icon-avatar