Guida del turismo sulla Costa Dorada

Sud della Catalogna

Guida del turismo sulla Costa Dorada (sud della Catalogna)

La Costa Dorada (Daurada in Catalano)Le 20 città che si trovano sulla Costa Dorada coprono una littorale marittima lungha di 216 chilometri, e ci sono anche 786 ettari di spiaggie spaziose con sabbia pulita e acque trasparente e poco profonda. Fra le montagne e il mare ci sono delle valli piene di cittadine pacifiche, fattorie, vigne, boschetti d’olive, e alberi di noci e mandorle. In certi posti ci sono anche dei giardini dedicati alle verdure fresche. In tutta la regione, fre gli alberghi, i campeggi e gli appartamenti, ci sono alloggi per più di 500.000 turisti, e ogni anno una media di 3.500.000 persone la visitano.

I centri turistici più grandi lungo le spiaggie delle Costa Dorada si sono sviluppati recentemente al posto dei vecchi quartieri delle città cotiere dove nel passato ci stavano i pescatori e gli agricoltori. Molti di loro si trovano sulle cime delle colline, perché erano stati costruiti, all’origine, per difendersi dagli attachi dei pirati che venivano dal mare.
La prossimità di queste città, fra le quali molte erano state costruito attorno alle mura di un vecchio castello, contribuisce al creare un bilancio armonioso fra le costruzioni, sia antiche che moderne, e l’umanità che le riempie, e aiuta anche ad aumentare la possibilità per i turisti di godersi tuto ciò che gli sta attorno durante le loro visite.

 

La città più interessante dal punto di vista culturale è Tarragona, a causa del suo passato storico.
È anche una delle città più animate.

A Tarragona, l’atmosfera bucolica contrasta fortemente con le costruzioni urbane. Però questo non diminuisce lo splendore dei numerosi monumenti che mostarno in modo fisico la lunga storia di questa antica città.

All’interno della regione uno può visitare delle città che hanno molta personalità e tanto interesse storico (come Reus, Valls, Montblanc, e Tortosa), dei monasteri medievali: Pble, Santes Creus e Scala Dei, in più dei posti da dove si vedono le viste più spettacolose (Prades, Siurana), le montagne rocciose dove si trovano i parchi naturali riservati agli animali selvaggi (Tivissa, Cardos e Ports de Tortosa) e la costa dove sbocca il fiume Ebro, con i suo labirinto di canali e lagune. Lì potete andare a caccia di uccelli selvaggi.

Ci sono delle caratteristiche tipiche in ogni area della Costa Dorada. La parte nord, da Cunit a Mont-roig, gode delle spiaggie più grandi; poi c’è Vandellos, L’Almetila de Mar e L’Ampolla, dove si trovano delle piaggie più strette e ripide, la quali essenzialmente fanno parte delle montagne vicine; alla bocca dell’Ebro ci sono le spiaggie molte larghe con la sabbia più fina, tipica delle terre alluviali; e, per ultimo, a Las Cases, troverte le spiggie più lunghe di media larghezza con sabbia pulita ma grossa. 

Per trovare e prenotare hotel sulla Costa Dorada

 Visitare la Costa Dorada:

Powered by eZ Publish™ CMS Open Source Web Content Management. Copyright © 1999-2012 eZ Systems AS (except where otherwise noted). All rights reserved.